giovedì 6 maggio 2010

3 commenti:

Devi ha detto...

Porco di quel grandissimo cazzo in culo con dotazione di sabbia!
Ma c'è qualcosa che io possa fare, bere, mangiare, indossare, ascoltare, usare per l'igene intima che non preveda:
Genocidi, deforestazioni, sfruttamenti, torture, eccidi, violenza, schiavitù, mutilazioni, sfruttamento minorile, disastri ambilentali, violazione dei diritti umani, maltrattamento degli animali, irreversibili danni all'ecosistema e tutto quanto c'è di più urendo al mondo!?
E che cazzo! mi alzo la mattina mi lavo la faccia con un po' di acqua e vivisezione, mi pulisco il culo con la foresta vergine, mi infilo i pantaloni cuciti di notte da un bambino cinese, mi bevo un bicchiere di latte prodotto da una vacca che vive in mezzo metro per due... Non sono neppure uscita di casa ho già massacrato mezzo pianeta porca troia!

Catalpa Bignognoides Nana ha detto...

Ci sono un sacco di cose che uno può fare.
E' che non siamo capaci proprio più di vedere le alternative e il nostro modus vivendi è sedimentato nelle comodità a cui l'abitudine ci ha ammansiti.
La mattina ti potresti alzare e lavare la faccia con acqua e sapone fatto da te o anche solo di marsiglia, pulirti il culo con la cartaigienica FSC (certificata che non provenga da foreste vergini) o meglio ancora con quella riciclata, i pantaloni cuciti dal bambino cinese oltre a essere impregnati di formaldeide e aver distrutto un'infanzia sono anche di solito pessimi a livello stilistico, perchè non comprare qualcosa in puro cotone (roba comodissima e assolutamente anallergica) oppure se il portafogli piange fai un giro al mercatino dell'usato,non sai quanta roba si trova!!
Per il latte, oltre alle sofferenze probabilmente ci sarà anche una buona dose di antibiotico...le alternative di latte vegetale non sono improponibili. Basta solo riuscire a vedere le alternative...così magari si comincia la giornata senza aver massacrato mezzo pianeta, con la coscienza un pò più pulita.
E non è vero che è impossibile...basta solo applicarsi, poi anche questa diverrà un'abitudine!!!

Catalpa Bignognoides Nana ha detto...

Butta un occhio a queste (ah la mia amica vegana nulla facente)
...ce ne sono di davvero carine....

http://tippitappi-it.blogspot.com/2010/05/scarpe-vegetariane.html