giovedì 31 luglio 2008

Bye Bye Baby


Un abbraccio grosso grosso a .G che in questi giorni è stata l'amica che mi ha sopportata, rincuorata, rassicurata, con infinita pazienza e che ha condiviso con me pezzi di vita e di imprevisti:


come l'esplosione del pneumatico della mia bici che ha annunciato il mio arrivo in piazza del duomo, che ha fatto quasi piangere un bimbo,quasi ammazzare me, urlare un omino che passava di là "PESI TROPPO!!!" (naturalmente tu materna e protettiva lo ha fulminato con lo sguardo);Sapevo che dovevo lasciarla gonfiare a te, che sei un'esperta di POMPE!!

Come su in Punta Melasso, quando ha cominciato a tuonare, e io ero una macchiolina distante tra le nubi che si dimenava urlando "Paura, paura, paura, scendiamo, scendiamo, paura..." e con la tua dolcezza mi ha assecondata.

O l'abbraccio deciso che mi hai dato mentre piangevo per i lacci dei miei scarponi, mentre rischiavo l'iperventilazione e lo svenimento.

Per tutte le risate spontanee e genuine che ci facciamo, soprattutto quando siamo al cinema, attirando su di noi gli sguardi infastiditi di chi non trova poi tutto così dievrtente.E non sanno cosa si perdono.

Per il fraternizzare con gli operai (noi sempre dalla parte del proletariato!!!), contro la vicina cattiva che non vuole la bici nel cortile e mi rimprovera per il segno nero lasciato sul muro!


Per la puzza di frittelle appiccicata ai miei riccioli rossi che porterò con me in Veneto(come una scia odorosa di te), e per esserci tutte le volte in cui ho bisogno di te, per l'ottimismo con cui affronti la vita, l'ottimismo con cui mi contagi.


Per fingere che siamo sorelle e concedermi il privilegio di far finta di essere tra le due la più giovane...eheheheh

Sarà bello vivere assieme, siamo pronte per fare il grande passo...
prepareremo la lista nozze e vi faremo sapere!!
Il momento si avvicina, e so di sicuro che ci divertiremo da matte!!!

Buone vacanze a tutte,a chi parte,a chi è già partita, a chi resta,a chi lavora, a chi incrocerò a metà strada e a chi reincontrerò al mio ritorno!!

E anche al Testa che ha denti ma non ha pan!!!
Io vado, ma tanto torno presto.
Un strucon a tutte



Quando l'acqua toca el cul

tu impara a nodar

(quando l'acqua arriva al culo, impari a nuotare)

mercoledì 30 luglio 2008

Goditi potere e bellezza della tua gioventù. Non ci pensare.Il potere di bellezza e gioventù lo capirai solo una volta appassite.Ma credimi tra vent’anni guarderai quelle tue vecchie foto.E in un modo che non puoi immaginare adesso.Quante possibilità avevi di fronte e che aspetto magnifico avevi!Non eri per niente grasso come ti sembrava..Non preoccuparti del futuro. Oppure preoccupati, ma sapendo che questo ti aiuta quanto masticare un chewing-gum per risolvere un'equazione algebrica. I veri problemi della vita saranno sicuramente cose che non t’erano mai passate per la mente.Di quelle che ti pigliano di sorpresa alle quattro di un pigro martedì pomeriggio.Fa’ una cosa, ogni giorno che sei spaventato: Canta.
Non esser crudele col cuore degli altri.
Non tollerare la gente che è crudele col tuo.
Lavati i denti.Non perder tempo con l’invidia. A volte sei in testa.A volte resti indietro. La corsa è lunga e alla fine è solo con te stesso.Ricorda i complimenti che ricevi, scordati gli insulti.Sci riesci veramente dimmi come si fa.Conserva tutte le vecchie lettere d’amore,butta i vecchi estratti conto.Rilassati.Non sentirti in colpa se non sai cosa vuoi faredella tua vita. Le persone più interessanti che conosco, a ventidue anni non sapevano che fare della loro vita.I quarantenni più interessanti che conosco ancora non lo sanno.Prendi molto calcio.Sii gentile con le tue ginocchia,quando saranno partite ti mancheranno.Forse ti sposerai o forse no.Forse avrai figli o forse no.Forse divorzierai a quarant’anni.Forse ballerai con lei al settantacinquesimo anniversario di matrimonio.Comunque vada, non congratularti troppo con te stesso, ma non rimproverarti neanche.Le tue scelte sono scommesse.Come quelle di chiunque altro.Goditi il tuo corpo. Usalo in tutti i modi che puoi.
Senza paura e senza temere quel che pensa la gente.
E’ il più grande strumento che potrai mai avere.
Balla.
Anche se il solo posto che hai per farlo è il tuo soggiorno.Leggi le istruzioni, anche se poi non le seguirai.Non leggere le riviste di bellezza.Ti faranno solo sentire orrendo.Cerca di conoscere i tuoi genitori.Non puoi sapere quando se ne andranno per sempre.Tratta bene i tuoi fratelli. Sono il migliore legame con il passato e quelli che più probabilmente avranno cura di te in futuro.Renditi conto che gli amici vanno e vengono.Ma alcuni, i più preziosi, rimarranno.Datti da fare per colmare le distanze geografiche e di stili di vita, perche più diventi vecchio, più hai bisogno delle persone che conoscevi da giovane.Vivi a New York per un po’, ma lasciala prima che ti indurisca.Vivi anche in California per un po’, ma lasciala prima che ti rammollisca.Non fare pasticci coi capelli, se no quando avrai quarant’anni sembreranno di un ottantacinquenne.Sii cauto nell'accettare consigli, mal sii paziente con chi li dispensa.I consigli sono una forma di nostalgia.Dispensarli è un modo di ripescare il passato dal dimenticatoio, ripulirlo, passare la vernice sulle parti più brutte e riciclarlo per più di quel che valga.Ma accetta il consiglio… per questa volta.
(monologo di Danny De Vito in The Big Kauna)

la matina xe la mare dei mestieri,
e la note dei pensieri

(la mattina è la madre dei lavori, e la notte dei crucci)

martedì 29 luglio 2008

Il verdetto

Ho vinto una tesi...a Settembre avrò un titolo.

Ma adesso...

VACANZE
(????)

Dona proverbiosa, dona giudiziosa

DONA PROVERBIOSA, DONA GIUDIZIOSA

(donna che sa i proverbi,è donna giudiziosa)

Purtroppo per voi a casa della zia ho trovato un libercolo di proverbi e detti in dialetto veneto...VI TOCCA!!!!

Attente, uno al giorno...e diventeremo giudizose!!!
e io comincerei col primo che mi è capitato (direi a puntino) sotto mano

L'amor no xe fato solo de amor
(l'amore non è fatto solo di amore)

lunedì 28 luglio 2008















Sono fatta di terra e di pietre, di alberi, di erba e di corsi d'acqua



sono un ripido pendio per arrivare sino alla cima in Punta Melasso




Sono fronda di un grosso frassino, ombra e riparo.



Sono ginocchia dolenti e rane nello stomaco.



Siamo un borgo arroccato tra le montagne.






Sono lacrima e vento.



Sono tuono tra le nubi.



Sono coi miei amici a 2100 metri.





E guardo giù e immagino i piccoletti che sono rimasti nelle città a correre dietro a vanità e vacuità.

Noi siamo pieni di fatica e di risa.

Noi siamo arrivati in cima.

Siamo sudore e soddisfazione.

Siamo pieni di fame e condividiamo il cibo.

Siamo amici.

troppo vere per essere miraggi

Ho visto cose in questi giorni che non si raccontano con cique righe e cose che si fà fatica a collocare nella nostra realtà, una cosa ve la dico, per chi avesse creduto ai telegiornali, a napoli ci sono ancora i cumuli di rifiuti, ma a scampia rispetto al resto penso che sia un problema trascurabile.
ho anche conosciuto persone così incredibili da poter pensare che le cose in Italia si possano ancora recuperare, malgado quel che ho visto.
ciao ragazze al mio ritorno vi racconterò.

sabato 26 luglio 2008

Sono STANCA!!!

SONO STANCA!!!

STANCA stanca stanca stanca STANCA stanca stanca stanca STANCA STANCA STANCA STANCA stanca stanca stanca STANCA!!!





Dite che si può andare in coma per la troppa stanchezza? NO???

Peccato...

venerdì 25 luglio 2008

TI DO LE STESSE POSSIBILITA' DI NEVE AL CENTRO DELL'INFERNO, TI VA?


Ancora una cosa...
LE PERSONE NON SONO OGGETTI
(stampatelo a caratteri cubitali),
le persone non si cercano SOLO quando TU hai bisogno di LORO...
e ricorda che prima o poi raccogli quello che semini...
ti guardi le mani e sono vuote?
vuote come te?
come il vuoto intorno a te?...

ti sto solo ripagando con la stessa tua moneta.

E questa è la
GRANDE LEZIONE CHE IO LASCIO A TE.

(tu continua pure con stupidi sms...)!!
E cerca di impararla perchè nella vita ti servirà!!!
Te la insegno coi fatti, a parole siamo bravi tutti.
E'una lezione DURA e tu sei sempre stato molle.
Forse sarà il mio ennesimo buco nell'acqua con te,
ma sarà sicuramente l'ultimo!



E come ti ho RIPETUTO più volte,
SMETTILA DI CERCARMI,
non ho più tempo per i tuoi bla bla bla,
mi hai già portato via 4 anni della mia meravigliosa vita,
e ora ho capito che
NON NE VALI NEMMENO UN SOLO SECONDO.



Non sei degno
di sostenere il mio sguardo
(come ti ho detto),
e non sei degno di far parte della mia vita.
e me lo hai dimostrato chiaramente


HAI SCELTO, porco cane, cerca di essere coerente,
VATTENE!

(come ti ho già detto)


IO RESTO, IO RESISTO!!!
TU SCAPPI

(come ti ho già detto, e come mi hai ampiamente dimostrato)


BASTA!!!



NON ABBIAMO PIU'NULLA DA DIRCI,
MAI PIU'!!!

(come ti ho già detto)


Almeno hai l'intelligenza e il buonsenso per capire questo,
bell'anfora????
REPETITA IUVANT, NO???

Speriamo...


SMETTILA DI CERCARMI

NON MI IMPORTA UN CAZZIMBOMBOLO di te,
di quello che fai,che hai fatto,e che farai, con chi e quanto illuminante è stato.

Tutto ciò scivola sui binari della mia indifferenza.(citazione)
Non m'interessa ciò che pensi di me, non ha alcun valore la tua opinione.



BASTA!!!!

"TI DO LE STESSE POSSIBILITA'
DI NEVE AL CENTRO DELL'INFERNO, TI VA?"


"Afterhours"

E anche se non ti va,
è così e
BASTA!!!!!!!!!!!!!!!


Sono prepotente??

SEMBRA QUESTO L'UNICO MODO PER FARSI ASCOLTARE DA TE!!!!
E' tutto CHIARO???


PS: Mi libererò di tutte le tue mail, lettere, messaggi, magliette, oggetti e quant'altro di te mi capiti di trovare,
compresa la tua persona,
dovessimo reincontrarci.

So essere civile, ma non tirare troppo le corda,
se no finisce davvero che ti mando all'ospedale.

La vita è un dono prezioso,
io se fossi in te farei molta attenzione.

Minacce???
Magari così il messaggio ti arriva, no??

Una testa di cavallo nel letto?
Non avrei grossi problemi a reperirla!!
Ora però, sul serio,non sto scherzando più,
perfavore, lasciami stare, fatti la tua vita.

Lasciami in pace!!
Davvero, non mi frega più nulla di te!

E vorrei tanto che fosse reciproco.

Sei solo una parte del mio passato
e per fortuna non sei più nel mio futuro.

E quando mi volto indietro rido,davvero molto.
E non mi pento, sbagliando si impara.
Visto che non hai saputo amarmi degnamente,
credi almeno di sapermi lasciare in pace con la dignità del caso?

"Ma io non sapevo che era una partita

Posso dartela vinta e tenermi la mia vita"



Sapevi che facendo quello che hai fatto
mi avresti persa per sempre.

(te l'ho detto più volte, e non credo sia così difficile da capire, no?
su bell'anfora ce la puoi fare, spremi le meningi)



Ti prego sii dunque consapevole
e all'altezza delle tue scelte.
ADDIO
E mi auguro di ripetertelo per l'ultima volta,
Pito?






....mavviiiiennniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


5 cfu, 5 sporchi cfu!!!!
miei, cè un pizzino che lo prova,
(stampare uno statino in 'sta cazzo di università ormai è utopia,
gli esami li registrano sulla carta da culo)!!!
CHE CULLOOOO, TANTO, TANTO CULO,
mi Ha chiesto anche le sottospecie di mais!!!!!
E' un'immagine sfocata ma forse vedo
LA FINE!
E OGGI POMERIGGIO CONOSCO CAPAREZZA CON LA CAROVANA ANTIMAFIA!!!
IT'S A PREFECT DAY.

e come mi disse Devi


Bello come un Dio,

intelligente come un'anfora






From Ratman "299" e "+1"




giovedì 24 luglio 2008

HO RITROVATO IL MIO CUORE!

MITICO!!!!!!
ho trovato un sito con le scansioni del giornale "Cuore",
la mia prima lettura satirica, ERANO dei GRANDI, chi se lo ricorda?
GIUSTO PER RIMANERE SUL TEMA MEMORIA VI POSTO QUESTO:






E POI QUESTO CHE è TROPPO FIGO ANCHE SE E'LETTERALMENTE DI UNA MORTE DI PAPA FA':
CLICCATECI SOPRA PER INGRANDIRLO, LE INVECE CLICCATE SUL TITOLO DEL POST VI COLLEGA AL SITO...ADESSO LA SMETTO E VADO A FAR LA VALIGIA...CI SI VEDE AD AGOSTO!

mercoledì 23 luglio 2008

Voglie

Sono in vacanza (ma solo dallo studio)
E ho voglia...

di cucinare...tutto il pomeriggio e avervi tutti qui a cena, tanto per mangiare in compagnia e avere la scu
sa per destreggiarmi tra i fornelli e miei intrugli (pensate ho anche trovato lo zenzero in tuberi, posso cucinarvi il TOFU, lo so fare buono!!!ho imparato!!)

di dormire tutto il giorno, ma non c'è verso. Mi devo svegliare poco dopo l'alba, altrimenti mi pare di aver perso metà della giornata.E a dirla tutta, quella peste di Mirtilla mi tira giù dal letto mai più tardi delle sette!Sarà per questo che mi addormento sul cesso.


di andare a fare siopping, per cui, per le disgraziate che non partono per le vacanze e restano a Torino, ci vediamo Sabato mattina a Porta Palazzo, pranzo
da me e poi nel pomeriggio ci giriamo i mercatini dell'usato, in bicicletta!!!

di vedere i miei e fare il bagno a Malchaussia (che non so se si scrive così, ma tanto avete capito)

di andare a camminare in montagna, ergo Lunedì il Signor Testa ci guiderà su per l'Orrido di Chianocco...ps: la cartina dei sentieri della Val di Susa ce l'ho io e la porto io...so che è dell'associazione, la porto...la porto...mica me la tengo...


Di andare in piscina a nuotare, così non affogherò nè a Machjaussia nè al lago di Lugano, e mi verranno delle chiappette sodissime...uhauahuahauahauha!!!!

di ascoltare il verdetto di chirurgia
, martedì... e togliermi questo peso.

Di toccare la mia terra, bere un spriz coi miei amici veneti, far quatro ciacole, andare sull'orto a raccogliere le verdurette che mio papà mi ha piantato (viva i capussssssi!!!) aspettarvi tutte quest'estate da me, che vi ospito, e poi andiamo a farci un giretto tutte quante sulle Dolomiti (alle Tre cime di Lavaredo, o alle Pale di San Martino, alla diga del Vajont, in tenda sul grappa tra le greggi di pecore, mandrie di vacche e CAI TPR [il cavallo della foto], o un tranquillo e salassante giro in gondoetta a Venesssia) e ritornare a girare per le stalle e a fare la buiatra.






Poi vorrei un cagnasso...un bel pastore cecoslovacco.

Ma questo magari quando ci trasferiremo tra Rivalta e Villarbasse nella nostra comune Agricola, Autarchica, Autogestita, Automona, Armata (ma solo fiori nei no
stri cannoni), Amichevole...

martedì 22 luglio 2008

Tecniche mnemoniche

Purtroppo non è solo .G ad essere preda della demenza senile, l'incapacità mnemonica ormai assale un po' tutte noi streghe, sarà l'età, sarà lo studio a ritmo forzato, l'alcool o l'abuso di sostanze allucinogene, come affrontare allora una delle materie mnemoniche per eccellenza, la bbottanica! eccole lì, altri otto nanetti di cui dover snocciolare i nomi sciientiffici con sicurezza davanti al prossimo docente, le sottospecie di mais, eh si! mica ne basta un tipo solo:
1- Indentata, la più comune, quella che si dà da mangiare a tonnellate alle bestie con impatto ecologico inimmaginabile, idiozia evolutiva e efficienza produttiva decimata (questo però all'esame non si dice...);
2- Indurata, polenta;
3- Everta, pop corn!
4- Amylacea, 100% amilosio, la nuova frontiera dell'ecologismo, forse,
mater-bi e simili comunque, l'alternativa alla plastica per imballaggi e sacchetti;
5-Ceratina, il contrario, 100% amilopectine, sempre per l'industria;
6-Saccharata, il mais dolce, colorato condimento per le insalate estive;
7-Amilo-saccharata, una via di mezzo
...?
8-Tunicata, l'ottavo nano, quello bello ma inutile!

...emergo dallo sforzo mnemonico con un dubbio, espresso ad alta voce nel delirio da studio:
...maaaa se con l'amilaceo fai i sacchetti in mater-bi e con il saccarata il mais dolce,
cazzo si fà con l'amilo-saccharata????
..eeee la risposta arriva estemporanea quanto illuminante:

MM:

"Le mutande commestibili,

è ovvio"

Un sentito grazie ad MM per le sue perle di saggezza,

dopo questa chi se le scorda le sottospecie di MAIS e le loro applicazioni?

Insomma questione di tecnica mnemonica.


IndentataIndurataEvertaAmylaceaCeratina
Saccharata
AmylosaccharataTunicata!

Visto che memoria?
ehm comunque, nella dieta, meglio limitarsi a polenta e pop corn forse....
grazie MM.

Anamnesi

-Amnesia. Casa, interno giorno, ore 15.30. Mattia sta disponendo le ultime cose prima di partire. Squilla il cellulare, è Marco:"Alla fine ce l'abbiamo la macchina?". "Tranquillo, la prende .G, me l'ha detto due giorni fa." Sereno, chiude la telefonata. Dopo pochi secondi il cellulare squilla di nuovo. E' .G., che con voce esitante, come fulminata da epifania, domanda:"Maaaa.... Quando ci andiamo a Vinovo?".
Calma, molta molta calma. Qua bisogna prenderla con diplomazia, come i bambini, gli ubriachi e i pazzi:"Partiamo tra mezz'ora, ci incontriamo in via Mazzini alle 16, 16.10, e poi prendiamo la [tua] macchina. Dove sei ora .G?". "Ehm... bè... in sala studio... mi sono ricordata ora di Vinovo... va bene, faccio una corsa... ma poi dovremmo andare a prendere la macchina?". "Si, e dovresti sapere dov'è parcheggiata la tua macchina". "Eh si, è vero! Ok, a più tardi".
-Anomia. In giro con mia sorella, una moto attira la mia attenzione.
"Cate cate cate!!!!!! Và che bella, quella... come si chiama... si, dai, quella motocicletta da percorso montano!!". Mi squadra, dolentemente conscia che l'idiozia è genetica, e che di conseguenza anche lei è segnata:"Stiamo parlando di quella moto da motocross, vero?!".
-Acalculia. Da sempre.
-Aprassia. Cerco di arrampicarmi sull'albero della cuccagna. Da sotto, il ragazzo del palo, con tono ammiccante:"Dai, devi stringere le coscie, le donne poi dovrebbero avere quei muscoli particolarmente sviluppati". Io, in forma peroidale, il culo inevitabilmente schiavo della forza di gravità, gli manifesto la mia incertezza:"O non li ho, o è talmente tanto tempo che non li esercito che non so più che ci sono". E non era un tentativo di baccaglio.
-Disorientamento spazio-temporale. In giro all'una di notte per Vinovo, cerchiamo l'auto. Non ricordiamo dove l'abbiamo posteggiata. Incontro un incrocio che mi è familiare, lo sto per dire, ma mi rendo conto appena in tempo che è il quarto incrocio che mi è familiare, e soprattutto che questi quattro non avevano alcuna somiglianza tra loro.
-Deficit intellettivi. Giorno dopo Vinovo, vado a prendere il carretto per scaricare la macchina. Mi dirigo al parcheggio, e non vedo la mia macchina. Quanto meno, non la so sempre riconoscere, ma sono sicura che è piccola e nera. Fisso per una decina di minuti un'auto che potrebbe più o meno corrispondere alla descrizione, prima di rendermi conto che non ha l'adesivo che (in un momento di particolare lucidità) ci avevo attaccato sopra per riconoscerla. Secondariamente non ha nemmeno la tonnellata di roba che ci eravamo portati dietro (tra cui: due ruote da bici, due telai, un manubrio con meravigliose nappine colorate che oggi ho fregato a Gabriele, uahahaha!!, un aquilone da me prodotto, una vaschetta con prugne acerbe rubate dagli altri ciclopitechi, uno scatolone con magliette e bandiere, una cassetta degli attrezzi e ferrume vario). Segue scena di moderato sconforto:chiamo Ekkecazzo, Michele, Marco, sperando che mi dica che in un momento di mia improvvisa narcolessia ha spostato la macchina. Alla fine di tutto chiamo mia sorella, che un pò scoglionata:"L'ho presa stamattina presto, te l'avevo anche detto!" "Ma stavo dormendo...". "Capirai, tu dormi sempre!".
Verdetto finale: demenza senile, giusta giusta per il mio 24°compleanno. Niente arance nè opere buone, solo potassio a galloni, grazie.

Non hai capito che sono disposta a stare sotto
solamente quando fotto...

lunedì 21 luglio 2008

Lunedì 21

Conosco i miei polli???
Chissà?
ti prego solo Patrizia di non confondere il mio 30 con una bocciatura all'esame di patologia aviare...

ps: si poteva anche evitare quella tiritera sulle quaglie giapponesi!!!!

La TOUCHE: lezione di rugby della settimana...

La settimana è ufficialmente iniziata per cui io posto

Studiate che poi ci alleniamo, ad agosto nei prati montani, dove ci porteremo a rinfrescar le bernarde: lezioni di rugby, di autodifesa e ovviamente di pizzica taranta e tammuriata, speriam solo di non far confusione tra le diverse discipline...
Malcapitato: balli?
Risposta: aaaaarggghrgrgrgrgr!SBADABAM, placcaggio, gomitata, atterrato, presa bloccante, amichevole però...

two teachers is mej che one

Dopo aver dedicato un post-serata di studio alle coltivazioni erbacee del Prof. Ferrero....ci vuole anche un'insegnante alternativa:
Sooo, laaaaadies and gentlemeeens, the second teacherrrr of this nigth is....rullo di tamburi... Vandana Shiva:
"La diversità dei suoli, del clima e delle piante ha contribuito alla diversità delle culture alimentari nel mondo. I sistemi alimentari basati sul mais dell'America centrale, quelli asiatici basati sul riso, la dieta etiope a base di telf, l'alimentazione basata sul miglio dell'Africa non sono una questione agricola ma elementi centrali della diversità culturale. Sicurezza alimentare non significa solo accesso a una quantità sufficiente di cibo ma accesso ad alimenti culturalmente appropriati."

Perchè non di sole coltivazioni di orzo + mais a fini zootecnico intensivi è fatto il mondo...comunque io l'orzo preferisco che si usi per fare la Uirra (o le minestre)!

La Uirra: alimento ad alto valore culturale, eppoi alle bestie si dà quel che avanza, le trebbie, perchè non si butta via niente!!!!

sabato 19 luglio 2008

San Giuliardo, ora pro nobis


Ero praticamente certa che non avrei scritto nulla sulla serata di ieri...ora che gli Spaghetti hanno scoperto questa cosa del nostro blog sono sempre lì a pensare che quando apriranno bocca io sarò pronta a registrare le loro quattro cretinate e a trascriverle!!
(sarei una cronista d'assalto??...mah...)
E penso che mi portino in "tour" con loro principalmente per questo.

Appunto.
Ma le cretinate non sono quattro sono ben di più, e non c'è niente da fare, mi scialo come un furetto in loro compagnia. E poi mi vien da scriverci su!!!
Eccheppallle.

"Alle sei sotto casa mia"

"Devo studiare, non ricordo un cazzo, ti do conferma alle 4"

So che questo esame non andrà bene, il mio cervellino è già in vacanza da giorni e non riesco a studiare bene, disgraziatamente sto affondando nel fancazzismo pre-vacanza. Ma lo so che appena sarò in vacanza, mi annoierò e dopo due giorni ricomincerò a studiare, a lavorare col Vet, a pulire casa, a sistemare la bicicletta, a suonare la fisarmonica, a inscatolare le mie robe per il trasloco, a farmi il culo a chirurgia, a camminare in montagna, a cucinare la Saker, a sperimentare nuove ricette di cous cous, a leggere due balle sulla Filosofia perenne, a prepararmi per attraversare a nuoto il Lago di Lugano (2,6km) con Jull, andare a trovare i mei, ecc ecc...
Magari ce la facciamo pure una gita al mare, nè??? piemontesine belle...io aspetto una vostra conferma!!!

Alle sei sono sotto casa di Miss Pernice Bianca.

"Tu vai a comprare il pane, io vado a prendere il cd della mia vita"

"Pane??niente pappa per noi come l'ultima volta???"

Così siamo sotto casa di Miss, lei conosce TUTTI quelli del suo quartiere.
Tutto un "ciao come va.?"

Uno dei suoi vicini di casa ci chiede:

"Dovete entrare" Noi stiamo davanti al portone


"No, stiamo aspettando che vengano a prenderci..."


"Eh, avete considerato che forse ci hanno ripensato, a volte succede..."


E così aspettiamo che qualcuno ci prenda...
e aspettiamo e aspettiamo...
e mangiamo un gelato al caramello

"Ma ALE di solito è puntuALE"
"Forse ha capito mALE e non passerà a prenderci"


Ma poi arriva, ci carica e a Rivalta incontriamo gli altri. Sto colpo c'è pure El biundo che è tornato dalla Svezia. Non l'avevo ancora incontrato.
Non bastavano il fisico teorico, il fisico pratico??
NO!!!Pure il fisico polemico!!

Ancora fisici.
Il mondo è pieno di fisica.

Abbiamo perso Lucio, che sembra davvero MORTO, reduce da un afterhous. Sti giovani!!!


Tutti in macchina, Miss ci fa ascoltare il Cd della sua vita, che è molto divertente, c'è anche


"Ma che Bella Giurnata!!!"


Ci fermiamo al bivio ad aspettare Luca, che ci guiderà fino a San Giuliardo, un posto inculatissimo in mezzo ai boschi su per le montagne del pinerolese.
E nell'attesa scatta l'ossesione per il gelato.
Gioia (così è stato ribatezzato Adriano, e secondo me gli casca proprio a pennello) e il cuggggggino prendono un SanCiohk, CrackcucH, Craksoch...insomma un gelato il cui nome esatto è conosciuto solo da Bernie (ma quante ne sa??) che sfoglia la "GAZZETTA DEL PINEROLESE" e ci racconta come il pavimento della sua casa forse cederà, perchè sta lentamente sprofondando, ma i veri problemi della vita sono ben altri...
El biundo prende il gelato col verme e un moment...bel connubio! ci vuol coraggio, nè!!!
Ale&Patty un classico cornetto.Classico e elegante come loro.
In macchina, devo sempre scassare le balle:

"Ale...va pian, va pian, ostregheta, va pian...non puoi guidar col gelato in mano, devi tenere il volante non il gelato!!!"

E pian pianeo ci inerpichiamo su pe'i monti, ogni tanto la macchina di Luca si ferma e spunta Miss Pernice Bianca

"Ci sono i MIRTILLI GUARDATE, fermiamoci a raccoglierli!!"


E dalla macchina di Bernie si sente urlare:


"A Stronzi!!!!!!Andate su!!!"


Arrivati su, prendiamo tutte le nostre cose dagli ABITACOLI delle auto, mentre poco distante una felice famigliola decisa a fare un pic nic in montagna cosparge insetticida tutt'intorno.
A Miss sta per venire un collasso.
PIRETROIDI....NEUROTOSSICI!!!


Il posto è una favola.Io e Miss già pensiamo a come sarebbe bello trasformarlo in un azienda agricola...e poi poco più in là c'è l'uomo con le palle.
E ci scassiamo di risate e doppi sensi:
"Un vero uomo con le palle!"
"ma guarda come gli girano"
In realtà è solo un tizio che giocola con 6 palle contemporaneamente.
Ma cosa vuoi farci...ridiamo per tutto!

Cena, cibo, vino, risa, urla, canti, tamburelli, e sturnelli.
Come al solito è molto divertente.
Io e Gioia lottiamo per il medesimo bicchiere di vino, ma Gioia non sa che a una veneta puoi prenedere tutto ma non la sua ombreta de vin!!!

E poi Gioia dà, e Gioia toglie (principalmente tocchi di torta!)...
Ma qua quella a cui piace giocare a fare Dio sono io...insomma!!!

Che teste dure!!!
La serata prosegue nel degggenero.
Si balla tantissimo;
Berlusconi tenta di baciarmi;
Miss impara a suonare i tamburi e Bernie mi implora di levarglieli;
prova microfoni in cui Miss ripete:
"SSSSSSà SSSSSSà, il mio maiale ama le mammole...SSSSà"
,
ormai è il suo cavallo di battaglia;

Gioia con la maglia imbrattata di vino e le labbra viola-barbera mi spiega la filosofia della pizzica:


"Tu che sei la donna, devi pensare:

Te la do, non te la do;
te la do, non te la do.


L'uomo invece:

te muzzzico, te pizzizo;

te muzzico, te pizzico;


Una roba del tipo: io sono un galletto, tu un passerottino!"

Ah le metafore animalesche fanno sempre breccia nel cuore di una veterinaria, e così apprendo la danza, ma male, e mi muovo maldestramente, torturando il povero e paziente Andrea. Saltandogli sui piedi, alzando polverone e sassi, tirandogli gomitate.Chiedo scusa a Andrea, ma non sono brava a fare il passerottino.

Suonano gli Spaghetti. Sono amplificati da schifo, ma tanto sono tutti molto alticci, e il concerto va benone, riscuotono un gran successo!!
Al primo brano Lucio subito canna qualcosa, ma in fondo, povero, ha dormito solo due ore!!

Comincia a cadere qualche goccia di pioggia, così la padrona di casa, sfattissima si impossessa del microfono e urla:


"Quando piove TUTTI NUDI che se no ci si bagna i vestiti!!!"


E attacca a raccontare una barzelletta su dei pazzi e dei conigli...tremenda.


Bernie è molto più bravo, e decisamnte più sobrio:


"Sapete cos'è uno scheletro in un armadio?"
"..."
"Un carbiniere che ha giocato a nascondino!!"

E di nuovo lotte intestine tra gli spaghetti, Gioia vuole suonare ancora un pò di pezzi, Ale no...

ODI ET AMO,
un lancio di tamburi,
pace.

Questi passionali suddici!!


Il tutto è contornato da un ottimo odore di erba, tanta gente, le montagne, un bel falò, e chi giocola con clavette e catene infuocate.
Li lasciamo lì, sciendiamo a valle.
"Ale va pian, va pian...pian pian"
Ma dopo poco mi addormento...non ho più vent'anni...

Prima di spegnere la luce e dare la buonanotte a Mirtilla carico la sveglia....sono le quattro, ma chi ce la fa a svegliarsi domattina per studiare????Occazzo domani viene pure l'idraulico...pace!!!




Lapino Clandestino


Conigli di contrabbando


E cosa non si fa per amore di un piccolo e adorabile lapino.

Faremmo di tutto per regalargli la bella vita che si merita.


Ma come fare? Dove portarlo?
Ma in Svizzera, no?

La Svizzera , La svizzera... Però la Svizzera è un paese Extracomunitrio (sti maledetti extracomunitari che ci portano via il lavoro, le donne...) e prendere la cittadinanza svizzera mica è facile!!!
In primis devi sposare uno svi
zzero, ma poi devi rimanerci sposato per SEI ANNI!!
E a chi sposare dunque il nostro piccolo Agenore??
E poi il passaporto costa!dobbiamo districarci tra scartoffie burocratiche, impiegati increduli che ci deridono,
fototessere (e non so se avete mai provato a scattare foto a un coniglio, ma vi assicuro che non è facile!)e mesi di attesa.

Alllora Agenore diventerai il nostro primo lapino clandestino!!
Stamattina sono passata a salutarlo...fibrillazione, eccitazion
e, ma lui è giovane e incoscente,non si rende bene conto del pericolo.
Jull già di più, ma il gioco vale la candela.

Il gioco gli regalerà una vita migliore.

Ci salutiamo:

"Cosa faccio quando arrivo alla dogana? Magari lo nascondo in una borsa"

"beh, potrebbe funzionare"


"Beh allora passerò durante l'ora di punta, ottimo, così non avranno molta voglia di controllare bene
tutti quelli che transitano di là!E mio papà farà un enorme sorrisone"

"ok baby"

"ok baby"


"Appena hai passato la frontiera fatti sentire"


Abbracci a Jull e tante coccole al piccolo Agenore


"Verrò a trovarti quest'estate, ciao pisellino!Buon viaggio"

Nome in codice dell'operazione: AMORE DI CONTRABBANDO!!

Pochi minuti fa è arrivata la notizia!!!E' passato!!!



E' in SVIZZERA,
la SVIZZERA VERDE!!!

venerdì 18 luglio 2008

Riflessione sulla frase del giorno

Quando gli Italiani hanno perso la capacità di ascoltare la verità?

Forse da quando alberga preferibilmente
nella bocca degli imbecilli.

La frase del giorno

"Il vero potere Gelli diceva che lo deteneva chi ha i mezzi di informazione e Berlusconi era la tessera 1816 della P2 di cui Gelli era a capo. E prima di Gelli, se ricordo bene, era un principio espresso dal nazista Goebbels."

(Umberto Bossi: intervento alla Camera dei Deputati del 24 gennaio 1995; citato in Gianna Fregonara, "Bossi traditore". Berlusconi Goebbels", Corriere della sera, 25 gennaio 1995, p. 2)

giovedì 17 luglio 2008

A volte ritornano

E tu credi che sia morto.
Tutto lo fa supporre.
Più ci pensi e più credi che non può essere altrimenti.

Oppure che sia fuggito, nella migliore delle ipotesi, lontano, molto lontano, e che non tornerà mai più.
Ma io ho sempre propeso per la prima ipotesi.
Sparito, nel nulla, senza lasciare traccia, nessuno ne sa più niente!!
Così elabori il lutto.
Ti prepari ad affrontare la vita senza di lui.
Sai che il vuoto sarà enorme.E che non sarà più come prima.
E pensi alle belle serate passate assieme.
Eh sì, noi si stava insieme solo la sera, un pò a causa dei miei impegni, un pò per le sue abitudini.
Che adorabili ricordi: ci si spaparanzava sul divano, e l'ho sempre capito che voleva fuggire da me. Una volta mi ha anche ferita. Che male al polpastrello!!!
Ci ho ripensato spesso e sono persino arrivata a considerare l'ipotesi del rapimento da parte degli alieni, che non sembra poi così surreale, ricomponendo i fatti...e secondo me, quella sera il mio criceto o è stato rapito dagli alieni, e poi è stato riconsegnato dai medesimi, ma sul balcone sbagliato, oppure (ma quest'altra ipotesi mi piace molto meno) i 30 sciammannnati che c'erano per la festa di Luisa hanno giocato a "tira la pantegana sul balcone della vicina", ma non quella di sotto, NOOOOO, troppo facile, quella che abita a fianco e sotto!

Sono le cinque del pomeriggio.
Con .G abbandono gli abiti freakkettoni e mi travesto da quasi signora (come farebbe Ekkekkazzo) per andare a bussare alla porta della vicina, la mia nemica.


E' doveroso precisare che pochi giorni fa, la vicina è venuta ad avvisare A. che avrebbero tolto l'acqua, chiedendo come stavano i nostri animali è venuto fuori che il SUO criceto stava benissimo. Si chiama POLDO e lo ha trovato sul balcone la mattina dopo la festa!!!

AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAh è vivo è vivo...il mio maledetto topastro è vivo!!!!
Che pellaccia dura, ma di che pasta è fatto???...ma che meraviglia...ma...ma...aspetta un attimo...

Ha detto che me lo ridà, no??

NO?!Ma come??Ma è la mia Boogie Boogie

Adesso è Poldo...ma è Boogie Boogie...la mia scricciolina...MIA!!!


Scendendo le scale .G mi chiede:


"Il mio ruolo?? Una presenza cattiva e ostile? Temibile e decisa??"

"No tu sei di supporto, non dire niente"

Allora suoniamo il campanello.
La Matrona ci apre e leggo nello sguardo che sa che sono qui per la bestiola.

Sorriso da vecchia.
Sorriso di dentiera.
Falsi denti.
Falso sorriso.
Sillogismo perfetto.

"Entrate entrate è qui, l'ho messo tranquillo in questa gabbia"

La guardo, col cuore in mano

"Le dico, in tutta sincerità che se una mattina trovassi un criceto sul mio balcone, non lo restituirei agli irresponsabili che hanno permesso che ciò accadesse. Ma io non sono un'irresponsabile. Io voglio davvero bene ai miei animali. Purtroppo per una serie di eventi mi sono dovuta assentare da casa per un paio di giorni, durante i quali le mie inquiline hanno fatto una festa, e non le dico il dolore e il dispiacere di rientrare e di scoprire che il mio criceto era sparito"

e così attacca lei con un interminabile discorso di circa un ora, su che bello il criceto, su quante gabbie gli ha comprato, quanti giochini, di cosa gli dà o no da mangiare (lo nutre con la carne!!!e io???che mantenevo anche per lei una rigorosa e bilanciata dieta vegetariana!!!)
Tra un bla bla e l'altro
Poldo sguscia fuori dalla sua tana.
E' proprio Boogie Boogie:
si stropiccia gli occhi, si stiracchia, e sbadiglia mostrandomi i suoi bei dentoni...è Boogie...mi vien da commuovermi...sì è proprio lei, ma con 1kg in più...E' grassissima, ancora più a pera di prima!!!


"Me lo restituisce??"

Perchè l'ho chiesto tanto so che mi dirà di no!!
"Mah se a Settembre lascia la casa, perchè sa se poi le altre sue inquiline fanno altre feste così e il criceto finisce di nuovo in giro..."
So che sta mentendo
Falsi denti.
False parole che serpeggiano tra le sue fauci.

E riattaccca, raccontandomi di tutti i suoi animali, dei cani, dei gatti, dei veterinari, e parliamo di Mamao, lo avevo intuito che il mio amico gatto randagio era finito sotto una macchina. Come mi dispiace!!
Anche a lui volevo molto bene...
E a un certo punto mi racconta che dorme col cane che sta nel letto matrimoniale, in un puff, tra lei e suo marito.
E io penso, che questa è davvero fuori di testa.Una mentecatta sociopatica che non c'ha un cazzo da fare nella vita e riversa tutte le sue energia nel curare le bestie.

Penso anche che però a Boogie è andata bene, ha una grande gabbia, tutte le lecconrnie per criceti esistenti in commercio, l'unico problema è che forse esploderà per il troppo cibo.
Non vedo l'ora di andarmene, intuisco che punto .G è già altrove in fase musichina da attesa al telefono (Vivaldi).
Conquistiamo l'uscio dopo ore di monologo della vecchia pazza. Siamo sulle scale, siamo salve e la signora mi chiede:


"Ma lei sa come far raddrizzare le orecchie al mio cane?"

"Non si può" rispondo decisa.

"Ma come? una mia amica ha detto che basta fare due taglietti da qualche parte sull'orecchio e poi si raddrizzano, lei lo sa fare?"


"Senta, io credo che il suo cucciolo sia bellissimo così"


Dejavou


"No ma sa, sembra che le orecchie così le diano fastidio, se si potesse raddrizzarle...e poi sta coda, da quando per legge non è più possibile taglia
rla!!!Gli Yorkshire sono più belli senza CODA!!"

Corri su .G
corri
CORRRRIIIIIIII

COOOOOOOOOOOOOORRIIIIIIIIIIIIIII
SCAPPPPPPPPPPPPPPPPAAAAAAAAAA!

mercoledì 16 luglio 2008

Il sesso debole


Credo di parlare a nome di tutte le donne di questo blog, quando dico mollala, mollala e sposa me...e che bel diversivo!!!E allora perchè non sognare di incontrare prima o poi uno così??....







Ma poi sti chirurghi tutti d'un pezzo dove stanno??

I nostri maschietti, anche se sono grandi e grossi si sentono male e scappano dalla sala chirurgica, lasciandoci finire il lavoro, e ci guardano da su, dalla vetrata degli spalti, mentre noi sotto implacabili,
col caldo,
col freddo,
coi cali di pressione,
coi crampi allo stomaco,
con il ciclo,
con le nostre incertezze,
con le nostre paure,
restiamo a tagliare e a imbrattarci di sangue e a dare del nostro meglio, per finire la partita, per vincerla.

E loro su a mangiare.

La nostra resistenza alla fatica è mostruosa.
Stiamo in piedi in sala operatoria per ore e ore
(e par di no, ma ci vuol fisico anche per questo!!)

Cominciamo il turno alle 8.30, se capitano 10 min di pausa beviamo un caffè alle macchinette, e poi tutto vola.


Non esistiamo che per quello.

E smontiamo il turno alle 18.30 se tutto fila più o meno liscio.
Guardiamo l'orologio e pensiamo

"Ah toh non ho a ancora mangiato, poco male, mi sono nutrita d'altro"

E arrivi a casa morta.
Non è facile, ma ci sguazzo.
Non si ottiene niente per niente.
Le cose troppo facili non mi sono mai piaciute,sono prive di gusto.

Mi addormento sempre come un sasso.
Felice.

Fight club







Preferisco

Non vengo con te nel deserto, scusami se diserto ma preferisco...
Io preferisco ammazzare il tempo,
preferisco sparare cazzate,
preferisco fare esplodere una moda,
preferisco morire d'amore,
preferisco caricare la sveglia,
preferisco puntare alla roulette,
preferisco il fuoco di un obiettivo,
preferisco che tu rimanga vivo.
Gli uomini versano il tributo di nostalgie per epoche che mai hanno vissuto
la bandiera e il saluto,
o con noi o stai muto,
questo è il terzo millennio, benvenuto!
Chiedo aiuto a Newton, Isacco,
come cacchio si fa a sopportare fatti di 'sta gravità?
Anacronistica,
la verità che viene a galla,
esperto di balistica
misurami 'sta balla
e seguimi in questo viaggio tra santi e demoni,
che invece sono solo uomini di uomini,
tu che sei forte,
alla morte sopravvivimi,
io sono debole quindi l'anima minami,
caro paese dalle belle pretese chiedimi
se ti vedo come friend o come enemy,
ti piace fare la pace
ma allora spiegami 'sti missili
che fischiano nell'aria come un theremin.

martedì 15 luglio 2008

la frase del giorno di dopodomani

Anche Meg RYAN scorreggia sotto le lenzuola.

la frase del giorno di domani

In tutta cosciienza signore accettiamo la sigaretta!!!

La frase del giorno

Copiando, ma in maniera indegna e decisamente più frivola, l'idea di Falco Silente Ecco la nostra frase del giorno...e purtroppo per voi ne seguiranno moooooolte altre... TENETE!!!!PERLE ai PORCI!!!!




Siamo tutti servi della gleba, e abbiamo dentro il cuore una canzone triste.
Niente marijuana nè pasticche, noi si assume solo il due di picche!!!!


lunedì 14 luglio 2008

Phobia

Non so perchè, ma i miei giorni post-esami sono sempre rivelatori. La mente snebbiata dalla cortina di panico, posso finalmente vedere con chiarezza ciò che prima preferivo ignorare. Tanto più rivelatori sono stati questi ultimi tre giorni perchè, complice il caldo, la mia bassa pressione, e il mio corpo traditore, mi sono talmente concentrata su deambulare senza stramazzare per terra che non avevo la materiale energia per fingere di non vedere la realtà. Insomma, da questi tre giorni ne sono uscita (spero, perchè altri tre giorni così mi condurrebbero alla morte) più consapevole e più lucida. Tanto per cominciare ora ho un'idea molto più chiara delle mie capacità e delle mie fobie. Non raccontiamoci più le balle che temiamo gli esami o le delusioni, è un rifiutare la realtà: sono ben altri gli uomini neri sotto i nostri letti (è inutile che andate a cercarlo, è solo una metafora, non c'è nessun uomo nero sotto il letto, mi spiace...)

-La gratitudine: mai fare qualcosa di grande se non sai reggere i ringraziamenti. Mai. Venerdì Chun Lan ha voluto appunto ringraziarmi. Per una settimana ho cercato di guidare lei e la figlia Xinyi, tre anni e mezzo e un occhio bitorzoluto ("Ma signorina, è solo una calazio!!!! se non si fida la porti in uno studio privato, io mica mi offendo!"), tra i gironi danteschi della sanità italiana. Inutile precisarvi chi ha vinto, ho paura che sia immaginabile. Fatto sta che ugualmente Chun Lan ha preteso di ringraziarmi. Ricchi, tremate davanti ai proletari, che non hanno da perdere nulla fuorchè le loro catene e i loro ravioli e sono impazienti di liberarsi di tutti e due. Non so come, ma è riuscita a riempirmi il piatto di 25 ravioli fritti. Così, all'una del pomeriggio, mentre l'aria attorno a me si ripiegava su sè stessa come un boa addormentato, io mangiavo ravioli su ravioli. Arrivata agli ultimi 5 mi sento morire, così volto uno sguardo implorante a Chun Lan e singulto un "veramente buoni, sono proprio sazia!". "No no, mangia piano e li finisci!". "Ma non ce la faccio... ci bao le... sono piena...". Mi guarda sorridendo implacabile:" MANGIA PIANO E LI FINISCI! ". Capito vah! Mi aggiro per cercare altri metodi di smaltimento. Cesso? Non c'è. Cane? Probabilmente è già nei ravioli (il che spiegherebbe perchè sono così tanti..) Bimbo? Wang si trattiene e agita educato il ditino, ma sappiamo tutti e due che quello vale come un gesto dell'ombrello. Ma sono sopravvissuta!

-Gli parapsicologi. Ieri pomeriggio ero in via Garibaldi con L. (nome in codice:"il ricco"). Ci placcano, "volete fare un test sullo stress? E' gratis...". L., un pò più sveglio si tira indietro, io che sono come un'allodola davanti alla quale agitano uno specchietto, chiurlo come una cretina e mi fiondo sulla sedia. Mi mettono in mano due tubi e mi fanno vedere un indicatore con una lancetta:"Adesso ti faccio delle domande, e se la lancetta va in questa direzione sei stressata." Domande? Indicatore? Ma allora... è una macchina della verità!! Oddio, e se mi chiede se in questo periodo esco solo con lui? Panico. Qualcosa del mio tormento interiore deve essere apparso anche all'esterno, perchè la parapsicologa mi fissa:"Ma non ti ho ancora chiesto niente e già la lancetta è impazzita...", mentre L. si avvicina:"Sei diventata un pò verde, stai bene?!" Nsomma, facciamo che andare.

-I miei esperimenti in cucina. Ieri sera Maionese mi chiede di preparare le zucchine in umido. A parte il fatto che mi ero dimenticata che le avevo tagliate per grigliarle, e quindi ho dovuto passare dieci minuti a tagliarle nella padella con la spatola di legno. Poi ho lanciato dentro, oltre alle due zucchine, mezza cipolla, una mozzarella e mezza e 4 peperoncini. Ekkecazzo, sempre diplomatica:"Si sente un pò il peperoncino.." mentre Maionese, piccola ma cativa "Domani quando andrò in bagno penserò a te!". Si tenta una difesa in extremis:"Vabbè, il peperoncino è disinfettante!". La prossima volta facciamo direttamente risciacqui con l'acqua ossigenata, vah!
Traete insegnamento, sorelle streghe...