mercoledì 16 settembre 2009

conflitti intestini

Questo è un annuncio di protesta formale contro il mio subconscio, che ha deciso di ribellarsi al suo conscio (nella forma di mie decisioni più o meno razionali), ostinandosi a reinviarci messaggi subdoli e subliminali, e colpendoci alle spalle, nel modo più vigliacco che il sopracitato conosce: il sogno.
Adesso basta. I sindacati del mio conscio minacciano lo sciopero del sonno se continueranno queste azioni di violenza gratuita a scapito del benessere dei miei neuroni e della mia salute mentale.
La caffettiera ha già dichiarato solidarietà e aspettiamo adesioni da parte di alcuni autori di romanzi e di altre personalità del mondo del cinema.
Consapevoli del rischio della campagna intrapresa contro quest'inaudito sopruso ai danni del raziocinio, invitiamo la cittadinanza a procurarci sonniferi più potenti del volume "Ascesa e Declino delle Grandi Potenze" di P. Kennedy. Perchè quello l'abbiamo finito e non ha fatto effetto.

I cobas dentro il mio cervello

1 commento:

Catalpa Bignognoides Nana ha detto...

Conflitti intestini???TI CAPISCO, PAROLA DI VEG...per il resto ricorda che noi siamo le nostre emozioni, per cui siamo perfettamente in grado di gestirle se solo lo vogliamo davvero...è solo un periodo, poi passa...passano tutti e ci faremo una risata davanti a un caffè!