venerdì 13 novembre 2009

Morirò di sete



Annuso nell'intorno.

Ovunque.

A volte colori

altre luci.

Poi ricordi

e immagini.


E cerco

E scavo.

Tra le parole distratte.

Ma non trovo nulla.

Solo paura.


Sola.

Solo rassegnazione.


Sola.


Come quando

in mano tieni una zolla di terra arida.



Io sono quella.

Una zolla di terra arida,

dura, plasmata dalle avversità,

defraudata della sua fertilità.


Il guaio è che

è tutta aria,

quella m'arriva.

Calda.



Non lo voglio il fuoco.

Non c'è più nulla da bruciare.

Ho bisogno di acqua

se no morirò di sete.



2 commenti:

Artemisia G. ha detto...

ma sei più granulare o poliedrica?
le dimensioni?
il colore???

Io direi nana, spigoluta e rossa brillante, non troppo scura...

Quindi appartieni chiaramente ad un orizzonte Bw di transizione, transizione dovuta alle condizioni ambientali a cui opponi fiera resistenza,
ma che comunque ti cambiano perchè non sei una che stà fuori dal mondo,
direi di colore tipo 5 yr 4/6 con presenza di ossidi di ferro non ridotti, tipo ematite(sono loro che ti colorano di rosso e si sono formati proprio per effetto delle condizioni ambientali.

Quindi sei in evoluzione, ma non cosi lontana dall'essere un suolo fertile, profondo e ben strutturato, forse non abbondi di acqua, ma anche da quello deriva il tuo magnifico color rosso convinto, ed in fondo non sei neanche così priva d'acqua, con l'aiuto di piante un po' rustiche e in gamba ci guadagnerai in sostanza organica e quindi in struttura, contenuto di acqua e fertilità in genere....
insomma, puoi avere vocazione forestale o agricola, non presenti grosse limitazioni, essendo un po'scarsa di sostanza organica devi stare un po' attenta però: guardati le spalle, anche dalle persone a te più vicine, perchè qualche agronomo solerte, fissato magari con l'agricoltura biologica, potrebbe pensare che ti giovi una bella letamazione!!!

Catalpa Bignognoides Nana ha detto...

E' la cosa più bella che mi abbiano detto da tanto tempo....
un strucon